fbpx

I #CuochiFuoriSede a TUTTOFOOD2017 | Un viaggio di sapori, incontri ed emozioni!

Ricette da Provare

Andrea e Valentina Pietrocola
Andrea e Valentina Pietrocola, fratelli e cuochi fuorisede. Dopo il Liceo decidono di concludere gli studi universitari a Roma. Iniziano a collezionare foto di ricette e idee per facilitare la vita agli studenti fuori sede. Così nasce La cucina del fuorisede. Insieme a loro oggi fanno parte del progetto altri 16 amici.

Eccola la notifica che aspetti con ansia dopo aver candidato il tuo blog a #TUTTOFOOD2017

L’elenco dei blogger candidati é in un file pdf. Il tempo di caricarsi e l’occhio cade lì.

Due accrediti dal 8 all 11 maggio per la nuova edizione di una delle fiere B2B più importanti al mondo nel settore del Food and Beverage. 

Io e Andrea non crediamo ai nostri occhi e così armati di voglia di sapere, due smartphone, una reflex e i taccuini per noi realizzati dagli amici di BoBlu ci mettiamo in viaggio, in una uggiosa e grigia mattina primaverile, alle 6:00 in punto a Termini.

Day 1

8 Maggio 

Arriviamo a Milano alle 9:30, metro, 1 km a piedi sotto l’acqua e l’ingresso trionfale ( bagnati, ma fortunati) al NH Hotel Rho Fiera per lasciare i bagagli. Ci diamo un tono entriamo e lasciamo i documenti, le stanze le vedremo dopo. Ora ciò che ci freme è andare alla prima riunione con tutti i blogger per iniziare questa nuova edizione di #Tuttofoo2017. Qui conosceremo anche, per la prima volta tutti gli amici di iFood!!

Eccoci, presenti puntuali e felici tutt’orecchi per sapere quale sarà la mission della giornata. 

Ci danno una cartina, l’elenco degli stand e una spilla da attaccare al petto, da presentare a tutti gli espositori per scovare,  nel nostro caso, i prodotti più #alternativi e #innovativi. 

Che onore essere in questa squadra!! 

Siamo sempre stati consapevoli di aver creato un blog alternativo, strambo,  senza tante pretese,  ma con tanti obiettivi da raggiungere. E così anche qui abbiamo accolto con gioia l’idea di far parte del gruppo social #glialternativi.

Beh certo non potevamo esser né nei #tradizionalisti, né nei #percorsidigusto e tanto meno nei #maniacidellalinea. (Ndr. Ahaha)

La fiera è enorme, ci sono stand e padiglioni suddivisi in aree tematiche:  dalle carni, ai latticini passando per la zona sweety e per le varie filiere dell’olio. La nostra attenzione è rapita dalla ricchezza e bellezza di alcuni stand che hanno riprodotto in pochi mq dei posti da sogno: c’è una fabbrica della pasta dei primi del 900, un frantoio, una tavola imbandita per la cena di Natale piena di pandori e panettoni, c’è una parete colma di patatine di ogni gusto, c’è una piccola Alberobello in miniatura con finte mozzarelle appesa al muro e una cascata di provoline.

Abbagliati da tutto questo ben di Dio iniziamo a scattare foto e a presentarci alla ricerca di ingredienti innovativi e prodotti nuovi sul mercato. È così ci imbattiamo in una fabbrica di Norcia che ci fa degustare la sua ultima creazione: un tartufo nero coperto al cioccolato fondente. Ma i sapori nuovi non finiscono qui in un altro stand siamo ospiti di Palati fini che ci fa provare subito un gusto nuovo e inaspettato per delle chips.

Un esplosione di sapori e mediterraneità:  é questa la sensazione che si prova nell’assaggiare le nuove patatine al pesto di Palati fini. Ideali da mangiare in compagnia di un cocktail per aperitivo o da utilizzare come base per delle squisite preparazioni a base di pesce.

Successivamente ci rechiamo allo stand “Netaddiction” editore di iFood; qui conosciamo i nostri compagni di avventura Alice, Daniela, Elisa, Elisabetta, Adele, Elisabetta, Vatinee, Tamara, Cristina e tanti altri! Che bello dare un volto a persone con cui ci si sente solo attraverso chat o email.

L ultimo incontro #alternativo della giornata é con il più alternativo dei personaggi TV. Rocco Siffredi. 

Sì amici avete capito bene. È con lui, il re del porno che abbiamo appuntamento alle 14:00. Presenterà la nuova bevanda dell’estate. Un analcolico a base caffeina, Macalove, più la bevi più la ami. 

Il sapore non è il top almeno per i nostri gusti. Ma il siparietto e la sua presentazione frizzante hanno fatto colpo su un po’ di gente, chissà perché a maggioranza femminile. 

La prima giornata è stata più che entusiasmante e così carichi di nuovo incontri, prossime collaborazioni e novità, andiamo in stanza a riposarci un po’ prima di recarci al happyhour organizzato da Netaddiction per dare il benvenuto a I Love Italian Food nel network. 

Day 2 

9 Maggio

Sveglia!! 

Nonostante un po’ di dolore alle gambe per aver fatto oltre 10.000 passi tra uno stand e un altro, ci alziamo con un unico pallino : fare colazione da AlceNero, l’azienda biologica formata da agricoltori e apicoltori che produce cibi nel completo rispetto della terra. Abbiamo infatti saputo, che Alce Nero aspettava i foodblogger per far scoprire loro la nuova gamma di prodotti caseari e non a base di latte vaccino, soya, riso e avena.

Arriviamo al padiglione 5, allo stand di AlceNero ci ha accolto Valentina che subito conscia della iniziativa social della fiera, ci ha regalato delle spillette e delle tavolette di cioccolato biologico e ci ha inviato a compilare una scheda per farci recapitare a casa un omaggio in linea con la nostra squadra. Chissà cosa sarà mai?? Di certo AlceNero è una delle aziende più attente all innovazione e all utilizzo di farine speciali e controllate.. 

Dopo questo step il nostro giro prosegue e siamo invitati ad una Master class degli gnocchi, qui assistiamo alla lezione di cucina dello Chef Stefano Momentà il quale ci prepara dei deliziosi gnocchi con asparagi. Squisiti! La Masterclass è quasi giunta al termine, ma c’è una sorpresa per noi Foodblogger, dobbiamo scegliere una box che contiene 3 ingredienti segreti con i quali preparare degli gnocchi speciali. Siamo fortunati rispetto ad altri abbinamenti strani, sorteggiamo limone, ginepro e mandorle. (Presto la ricettina sul blog)

Ma gli appuntamenti non finiscono qui infatti, finita la masterclass degli gnocchi, guardiamo l’orologio e ci accorgiamo che a breve inizia una nuova lezione di cucina. Corriamo da uno stand a un altro per un appuntamento tutto Made in Puglia, la Mastercalss con Chef Peppe Zullo.

Per fortuna che uno stand dista dall’altro un po’ di strada!  Almeno riusciamo a smaltire tutto ciò che abbiamo già assaggiato da questa mattina e siamo pronti per un nuovo assaggio #alternativo: Sedanini di lenticchia con melanzane e menta. 

Ultima tappa della giornata,  un giro nel padiglione dei latticini, qui ospitati da diversi caseifici campani e pugliesi degustiamo alcune novità a base di latte di bufala, formaggi di capra, ricotte salate abbinate a spezie alternative. Ormai satolli ci avviamo verso l’uscita, ma passando davanti allo stand della farina Caputo ci accorgiamo di lui.

Una celebrità nel mondo della pizza, l’uomo dei desideri di ogni donna,  che sforna pizze da meraviglia, è Gino Sorbillo. Purtroppo non ci sono pizze da assaggiare ancora anche perché nonostante lo stomaco pieno, uno spazio per una fetta della sua pizza l’avremmo trovato. Decidiamo quindi di farci un bel selfie con lui e accettiamo il suo invito ad andarlo a trovare a Napoli per degustare una delle sue squisite pizze. 

Day 

10 Maggio 

Al terzo giorno di #Tuttofood17 il tuo stomaco non sa se ha appena finito un processo di digestione o ne sta iniziando un altro, fatto sta che dopo aver preso un semplice caffè al bar dell’hotel ci siamo recati al padiglione dell’olio. Qui abbiamo incontrato il presidente del Consorzio Paranzana Alta Daunia di Torremaggiore, il quale ci ha parlato della sua idea alternativa di olio, spremuto a freddo dopo soli sei ore di posa. Un olio particolare che nasce da un blend di oli prodotti nella zona tra Torremaggiore e San Severo.

L’odore di pomodorino fresco e la gioia di conoscere l’executive chef Rosanna Marziale ci hanno portato allo stand del pastifico Di Martino da cui abbiamo assaggiato una infinità di mono porzioni di pasta condite con pesce fresco, pesto, legumi fino ad arrivare alla rivelazione del giorno : una alternativissima pasta presentata come dessert. Pacchero ricoperto al cioccolato fondente e delizia al limone e fragolina di bosco. Goduria!

La giornata però non finisce qui, altra cosa che ci ha colpito in questo terzo giorno di fiera è stato lo stand della Select che in occasione di TuttoFood17 ha presentato la nuova gamma di pasta realizzata con farina di legumi Gumè. Un insieme di sapori decisi e ben equilibrati che non hanno nulla da invidiare ad una normale pasta fatta con grano duro. Ideale da consumare sia per chi ha problemi di celiachia, ma anche per chi vuole nell’arco della settimana non rinunciare alla pasta, ma seguire una alimentazione più proteica. 

Ultima tappa alla fiera l’abbiamo fatta da Cerretobio , azienda da sempre attenta alla produzione di prodotti biologici e vegani che ci ha deliziato con delle Polpettine alla quinoa con carote, cappuccio, limone e zenzero. 

Chicca della terza serata l’evento del Fuorisalone nei pressi di piazza Gae Aulenti, l’inaugurazione del Bar meraviglia targato San Pellegrino : un elogio al mediterraneo con cocktail a base di agrumi e bibite San Pellegrino  e panini gourmet. Incontro epocale per la Cucina del Fuorisede con la mitica Chiara Maci che, gentilissima, ci ha regalato un saluto sulla nostra pagina e raccontato la sua vita da Fuorisede ai tempi del Master. Tra gli ospiti c’era anche Levante!

Day 4

11 maggio 

Ultimo giorno. La nostalgia prende il sopravvento. Questi giorni sono stati ricchi di avvenimenti e nuovi incontri, amicizie rinnovate e tante risate. 

Facciamo colazione per l’ultimo giorno qui all’hotel. Che poi credo che sia una delle gioie della vita alzarsi e trovare ogni ben di dio, serviti e riveriti. Ma ogni cosa bella alla fine volge al termine. Passiamo per l’ultima volta il badge all’entrata e ci rechiamo a salutare alcuni stand che ci hanno parlato e omaggiato con alcuni nuovi prodotti: la Doemi con il lancio delle nuove pastarelle al cacao, la Sarchio azienda leader in campo biologico che ci ha fatto assaggiare le nuove barrette alle quinoa per una colazione super e infine pastificio La fabbrica della pasta che ci ha raccontato l’idea di racchiudere la Napoletaneità in un pacco di pasta creando una partnership con Kimbo e realizzando la pasta al gusto di caffè; il biscottificio Di Leo che ha presentato la nuova linea di biscotti FiorBì con farine integrali e di kamut, senza frutta a guscio e olio di palma; Puglia Sapori, l’azienda pugliese con cui collaboriamo e che sforna taralli e non solo squisiti!

Come ogni cosa bella la conclusione è con il botto!

Infatti ecco che alle 12:30 ci arriva l’invito ad un pranzo internazionale qui in fiera allo stand 10 da JRe restaurant. Ci saranno 3 portate di chef stellati. 

L’entreè è dello chef Genaro Lopez : Paccheri “Panificio dei Campi” alla carbonara di salsiccia nera ” Cal Tomas” e uova d’oca; a seguire una portata dello svizzero Francesco Gasbarro che ci sorprende con una Pancia di vitello affumicata, asparagi bainchi, Gruyere e cipresso bianco; ultima chicca il dolce scenografico servito dallo chef austriaco Lukas Kapeller Rabarbaro, radice di barbabietola e meringa austriaca.

Il pranzo è stato super,  il dolce un po’ troppo alternativo per due #cuochifuorisede come noi.

E’ ora di andare come ogni partenza c’è l’amaro di un’esperienza che finisce e la felicità per aver fatto un’esperienza così importante e soddisfacente per noi. Prima di andar via però, da fuorisede approfittiamo di qualche gentile cadeau che gli espositori riservano a noi blogger prima di impacchettare tutto. C’è un pensiero per tutti, un po’ un modo per portare il fascino di una fiera così bella anche agli altri esponenti del blog che ogni giorno aiutano a render ricca e variegata la nostra pagina facebook.

A bien tot #Tuttofood ci vediamo tra 2 anni ?

Andry e Vale

- Advertisement -spot_img

2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img

Le Ricette più cliccate

Shop

Altre Ricette Interessanti...

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0