fbpx

Panini fatti in casa alle tre farine

Ricette da Provare

Andrea e Valentina Pietrocola
Andrea e Valentina Pietrocola, fratelli e cuochi fuorisede. Dopo il Liceo decidono di concludere gli studi universitari a Roma. Iniziano a collezionare foto di ricette e idee per facilitare la vita agli studenti fuori sede. Così nasce La cucina del fuorisede. Insieme a loro oggi fanno parte del progetto altri 16 amici.

Oggi amici voglio parlarvi di quella volta in cui ho realizzato i miei primi panini fatti in casa.

Perché vi starete chiedendo?

panini fatti in casa

Beh la risposta è facile: sono sempre stata una amante dei lievitati, ma ho sempre avuto paura a cimentarmi in ricette come i panini fatti in casa, troppe tecniche, troppa attesa e da grande amante del pane altissime aspettative!

Questa quarantena invece mi ha dato il giusto sprint per farmi buttare anche su una ricetta che non avevo ancora avuto il coraggio di fare. Andrea ci aveva già provato con il suo pane a lunga lievitazione.

Tutto è nato da una gran voglia, ieri mattina, di Pane e Mortadella per cena e dalla consapevolezza di non aver del pane fresco in casa.

panini fatti in casa
Pane e Mortazza

Idea!

Perché non iniziare a impastare già dal mattino per aver una cena super!

E così ho iniziato il mio impasto! Sapendo che avrebbe lievitato per ben 12h.

Per realizzare i miei panini fatti in casa ho utilizzato ben 3 farine : una farina integrale 00, una farina di forza ( Manitoba) e infine ?

Casa non si scorda anche in questi piccoli dettagli : farina di semola of course!

Curiosi di saper il procedimento?

Ora scrivo tutti i passaggi e realizzerete anche voi in maniera semplice e con un pochino di pazienza i vostri panini alle tre farine.

INGREDIENTI per 20 panini da 50g

  • 250g di Farina Integrale
  • 400 g di farina di Manitoba
  • 400ml di Acqua a temperatura ambiente
  • 2 cucchiaini di sale
  • 6g di lievito in polevere
  • 9g di sale

PROCEDIMENTO

Inizia con il mescolare le tre farine in modo da amalgamarle ben bene.

Poi aggiungi il lievito secco insieme ai due cucchiaini di zucchero (se non hai lo zucchero puoi utilizzare un cucchiaio di miele non molto aromatizzato).

A questo punto crea una fontana e aggiungi in due battute l’acqua e il sale.

Impastiamo!

Mescola energicamente finche il composto non sarà collosso e si staccherà dalle pareti.

A questo punto bagna le mani con un pò di acqua e piega verso il centro i lembi dell’impasto per almeno 3 volte.

Ora puoi far riposare l’impasto per 3h.

panini fatti in casa
Impasto dopo 3h

Dopo 3h bagna sempre un pò le mani e fai nuovamente tre giri di pieghe. dall’esterno verso l’interno e alla fine gira sottosopra l’impasto così che la parte piegata sia verso il basso.

Chiudi bene in un canovaccio il composto e conservalo in un luogo caldo lontano da spifferi o correnti.

Dopo 6h procedi nella stessa maniera con il giro di pieghe. Noterai che il composto è molto arioso e morbido e inizierai a vedere le prime bolle di aria.

Impasto dopo le prime 6h di Lievitazione
Impasto dopo 6h di lievitazione

Ottimo ! Il tuo panino sarà ben alveolato!

Dopo 9h puoi iniziare a dar la forma ai tuoi panini.

Preleva il composo dalla ciotola e versalo su una spianatoia utilizzando della farina di Semola ( preferibilmente) altrimenti anche una 00 va bene.

La pirlatura

Manovra il panetto portando verso il basso la pasta così da pirlarlo in maniera ottimale. Finisci il tutto con altri 3 giri di pieghe. A questo punto servendoti di una bilancia realizza 20 palline da 50g. Chiudi bene i panetti convergendo verso il basso la chiusura. Poi disponili su una leccarda con un pò di farina di semola coprili bene e lascia riposare per le ultime 2 ore.

L’ultima ora invece trasferisci la leccarda in frigo!

Si inforna!

Accendi il forno al massimo e inserisci la teglia in cui andrai a cuocere i panini. Quando sarà bollente preleva i panini dal frigo e li adagi sulla leccarda (grazie a questo stratagemma non si attaccheranno alla leccarda) .

In 15 minuti avrai i panini fumanti e croccanti!

Il consiglio in più

Il procedimento è lungo, perciò prepara tutta la dose consigliata così da surgelare i panini.

Come?

Una volta raffreddati puoi surgelare i panini in freezer così da utilizzarli più volte. Ti basterà scongelarli e al massimo scardari un minuto solo per aver il gusto di mangiare un panino caldo caldo.

Articolo precedenteFiletti di sgombro in crosta di patate
Articolo successivoFocaccia in padella
- Advertisement -spot_img

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

- Advertisement -spot_img

Le Ricette più cliccate

Shop

Altre Ricette Interessanti...

Shopping cart
There are no products in the cart!
Continua a fare acquisti
0